Cosa c'è da sapere? Moda e tendenze Produzione Collezioni L'azienda

Quali sono le principali differenze tra le pelli di vero coccodrillo, alligatore e caimano?



Essendo la nostra attività totalmente coinvolta nel settore del pellame esotico, a volte fonte di dubbi ed incertezze da parte di visitatori e clientela poco esperta in materia,  ci ritroviamo molto spesso a dover gestire richieste di aiuto da parte di persone che, consapevoli del prestigio e del valore economico di simile pellame, vorrebbero avere la certezza sul fatto che una loro borsa o accessorio di vecchia proprietà, o un nostro determinato modello, sia stato realizzato in vero coccodrillo piuttosto che vero alligatore o caimano.

A tutto ciò va ad aggiungersi la confusione creata dall’introduzione della pelle stampata che, negli ultimi anni, grazie a nuove tecniche di lavorazione, ha iniziato ad assumere un aspetto sempre più somigliante al vero pellame rettile. Se al primo sguardo, soprattutto per un occhio inesperto, i pellami sembrerebbero tutti uguali, è la differenza di prezzo che dovrebbe far riflettere e spingere a soffermarsi un po’ di più per fare la giusta valutazione: dato l’abisso esistente tra il prezzo delle diverse varietà di pellame rettile e soprattutto la pelle stampata, l’acquirente dovrebbe a maggior ragione preoccuparsi a conoscere e magari individuare le varie differenze tra questi tipi di pellame. 

Molto spesso infatti, o per semplice disattenzione, o per poca conoscenza, o per una informazione volutamente sbagliata apposta sull’articolo – con la speranza di ingannare l’acquirente che poco se ne intende – il vero alligatore o viene scambiato per coccodrillo, o ancora peggio con il caimano che, tra i diversi pellami rettili, è quello che presenta una qualità inferiore e quindi anche un prezzo minore. Sembra impossibile, ma a volte sono gli stessi artigiani a fare questa confusione, inserendo etichette errate all’interno dei prodotti realizzati, questa volta non per ingannare il cliente, ma per non dare il giusto peso alla questione.

Noi di Gleni, che da sempre ci occupiamo della lavorazione e distribuzione di articoli in vero pellame rettile, che sempre più spesso esportiamo all’estero, sottoponendoci quindi a tutte quelle procedure necessarie per ottenere la certificazione Cites, siamo bene a conoscenza dell’esistenza di questa confusione generale in materia, attorno alla quale cercheremo di fare un po’ di chiarezza.

Borse in pelle di alligatore

Notate: queste borse sono entrambe fatte con la stessa pelle di alligatore di alta qualità. Come potete vedere, l'alligatore si adatta perfettamente a qualsiasi stile di borsa, dal modello più rigido nella struttura (come nel caso della borsa marrone sulla destra) a quello più morbido (come nel caso della borsa viola sulla sinistra). L'alligatore, cosi come il coccodrillo si adattano perfettamente alla forma naturale della borsa, rendendola incredibilmente soffice ed assolutamente accattivante.

Innanzitutto, a determinare il prezzo di una borsa, non concorre solo il tipo di pellame utilizzato, ma anche il tipo di concia della pelle, la lavorazione, la misura del pellame e soprattutto quali parti di questo pellame sono state utilizzate. Numerose sono le varianti per la realizzazione della nostra borsa dei desideri, che può essere costituita dalla parte di pellame che corrisponde alla “pancia” dell’animale, nella sua interezza – non realizzata attraverso la congiunzione di pezzi più piccoli di pellame cuciti assieme – oppure soltanto dalle parti “migliori”, o dalla parte del fianco o della coda del rettile. Tutte queste varianti determinano non solo un cambiamento nell’aspetto, ma anche nel prezzo.

Per questo motivo cercheremo di dare alcuni consigli su cui basarsi e provvedere a farsi una propria opinione.
Ma come sempre abbiamo sostenuto, la soluzione migliore resta certamente quella di richiedere informazioni direttamente al rivenditore presso cui è stata acquistata la borsa.

Pelle naturale del Rettile e Pelle Stampata. Come riconoscerli?

Il primo passo consiste fondamentalmente nel capire se ciò di fronte cui ci troviamo si tratta effettivamente di pellame esotico. Intorno alla questione, abbiamo dedicato un’intera pagina che invitiamo a leggerla, per avere dei ragguagli in più su come poter individuare che la vostra borsa sia stata realizzata in vero rettile o semplicemente con pelle stampata. A livello di prezzo, il pellame stampato, per quanto alta sia la sua qualità e soprattutto la somiglianza nell’aspetto con il vero coccodrillo, non costerà mai quanto quest’ultimo, ma presenterà sempre un prezzo molto inferiore

Pelle del coccodrillo / alligatore o caimano?

Una volta individuato con sicurezza che si tratta di pellame esotico, prestiamo la nostra attenzione alle principali differenze esistenti tra pelle di coccodrillo (o alligatore) e di caimano. Sebbene il caimano abbia iniziato a guadagnarsi una consistente fetta di mercato, un’errata o volutamente falsata etichettatura può risultare ingannevole nei confronti dell’acquirente, il quale deve essere messo al corrente.

Pelle di caimano
Scarpa da uomo realizzata in pelle di Caimano

Possiamo affermare che le pelli di coccodrillo e alligatore hanno un costo e valore più elevati e sono di qualità superiore rispetto alla pelle di caimano. I primi hanno una pelle molto più morbida e più flessibile rispetto a quella del caimano. Questa differenza sostanziale è evidente anche al tatto; difatti, se la vostra borsa appare troppo rigida e ruvida, significa che essa non è realizzata in vero coccodrillo o alligatore, ma con pelle di caimano. Prestando attenzione alla seconda infatti, potrete certamente notare tante piccole crepe che appaiono sul pellame stesso.

Per la produzione delle borse di solito (o almeno qui, in Italia, da parte di artigiani italiani che realizzano un  prodotto di medio-alto livello) vengono usati  i pellami di coccodrillo e alligatore, perché sono molto più adatti a questo tipo di lavorazione,  mentre per accessori e scarpe è frequente anche l’utilizzo della pelle di caimano.

Le squame della pancia di alligatore e coccodrillo sono più morbide e pieghevoli rispetto al caimano. Questa morbidezza unita all'omogeneità della pelle consente alle tinture di distribuirsi uniformemente sull’intera pelle durante il processo di colorazione.  I depositi ossei nella pelle di caimano, invece, non permettono la distribuzione uniforme della tintura e causano crepe nelle squame della pancia. Quindi, se si notano trame chiazzate ed irregolari nella tintura, che sottolineano le naturali grinze del pellame, si tratta di caimano.

Oltre alla consistenza, c’è da prendere in considerazione un altro aspetto fondamentale che distingue questi pellami: la differente forma delle squame. Le squame del coccodrillo e dell’alligatore sono arrotondate o irregolarmente quadrate, aventi un aspetto più elegante e raffinato, mentre le squame che caratterizzano la pelle di caimano sono quadrate ma hanno una linea più aspra rispetto a quelle del coccodrillo e ogni squama appare un po’ raggrinzita a causa dei cosiddetti “osteodermi”, simili ad impronte di dita.

Per realizzare una borsa in coccodrillo, viene solitamente utilizzata la pelle corrispondente alla pancia dell’animale o quella dei fianchi poiché queste sono le parti più morbide, che garantiscono ai produttori un articolo più raffinato sotto il profilo della qualità e rendono più semplice anche il processo di cucitura delle varie parti che vanno a formare la borsa. Tuttavia, se viene utilizzata la pelle corrispondente alla schiena del coccodrillo (la sezione di pelle della schiena più vicina al collo dell’animale), caratteristica per il suo aspetto un pò ”cornato” , è possibile per noi riuscire a capire di quale animale si tratti, in base alla struttura di queste squame cornate, e soprattutto in base al numero di queste cornature visibili: l’alligatore ha le sue cornature disposte secondo il seguente schema: 2 – 2 – 2; il caimano segue il disegno naturale 4 – 4 – 2, mentre il coccodrillo ha le sue cornature disposte secondo lo schema: 4 – 2.

Alligatore o Coccodrillo?

Scoprire se si tratta di vero coccodrillo o vero alligatore in un prodotto già finito è assai difficile, visto la profonda somiglianza che hanno entrambi i pellami sia nell'aspetto che nella morbidezza e flessibilità.  L’alligatore di fatto ha un prezzo leggermente più alto di rispetto al coccodrillo, ma il livello di morbidezza, flessibilità o qualità del pellame rimane più o meno lo stesso. 
Noi di Gleni, per la realizzazione delle nostre borse, preferiamo utilizzare la pelle di alligatore per un semplice motivo: l’alligatore ha il corpo più lungo perciò mette a disposizione una più vasta “parte migliore” da utilizzare per la borsa.

Premettendo che individuare le differenze dei pellami rettili è cosa difficile e a volte addirittura impossibile per lo stesso occhio esperto, il quale spesso non può far altro se non affidarsi alla veridicità della documentazione di provenienza attestante le qualità e la denominazione del pellame utilizzato, è possibile tuttavia distinguere con più facilità il vero coccodrillo dall’alligatore solo quando ci troviamo di fronte al pellame intero. Queste differenze, infatti, si colgono sia nella forma (il coccodrillo ha la forma del corpo più squadrata, cioè la lunghezza della parte centrale più corta rispetto a quella del alligatore), sia nel "disegno" delle squame.  Si può notare che l’alligatore ha una trama leggermente meno uniforme del coccodrillo con alcune irregolarità nelle squame. Tutto ciò però diviene molto difficile da scoprire su un articolo già pronto. 

Per ciò che concerne la costituzione delle squame, è facilmente notabile sul pellame intero come nell’alligatore il passaggio dalle squame ampie e dalla forma squadrata della pancia a quelle più tondeggianti e piccole della parte laterale, avviene in modo brusco ed immediato, mentre nel coccodrillo, questo passaggio è più graduale, presentando delle squame dalle dimensioni medie che lievemente si vanno a rimpicciolire e arrotondare.

A sinistra dell'immagine potete vedere la pelle di Coccodrillo e a destra quella di Alligatore

Pelle di coccodrillo Pelle di alligatore


La pelle di alligatore può anche essere identificata grazie alla cosiddetta “cicatrice ombelicale” (una sorta di stella dalla forma allungata posta tra le squame della pancia), dato che l’alligatore è l’unico animale esotico che ne è in possesso. Se una borsa è stata prodotta usando questa prestigiosa pelle, la cicatrice ombelicale sarà sicuramente visibile nella parte frontale dell’articolo, proprio a testimoniare l’autenticità del pellame utilizzato.

Infine, ciascuna squama della pelle di coccodrillo presenta un caratteristico poro che il vero alligatore invece non riporta: la presenza di questo poro nel coccodrillo è dovuta al fatto che l’animale, mentre è in vita, è dotato di peli sensibili sul corpo con cui percepisce l’ambiente circostante, peli che si perdono durante la fase di conciatura, al cui posto però rimane visibile il poro.

A sinistra potete vedere la pelle di alligatore con la cicatrice ombelicale e a destra pelle di coccodrillo con i pori visibili anche all'occhio nudo.

La cicatrice ombelicale di pellame di alligatore La presenza del poro nel coccodrillo

 

In base a quanto detto sopra, come potete scoprire di che pelle è in realtà fatta la vostra “borsa in coccodrillo”?

  • Contattate il rivenditore presso cui avete acquistato la vostra borsa e chiedete delle spiegazioni più dettagliate. Se la borsa non è stata importata dall’estero, il rivenditore non sarà in possesso della documentazione Cites relativa all’esportazione, ma sarà certamente in grado di fornirvi tutte le informazioni in dettaglio relative alla specie di animale la cui pelle è stata utilizzata per la manifattura della vostra borsa, alla sua provenienza e all’autenticità della pelle stessa;
  • Osservate attentamente la vostra borsa. Come già detto sopra, se il prezzo è sorprendentemente basso, la vostra borsa non è certamente realizzata in pelle esotica;
  • Date un’occhiata al disegno e alla struttura delle squame, tenendo bene in mente i suggerimenti che vi abbiamo dato sopra a tal proposito;
  • Testate la morbidezza della pelle;
  • Se la borsa proviene da un paese straniero, vi suggeriamo di controllare la fattura ed, in particolare di assicurarvi che, ciò che è scritto in fattura è uguale a ciò che è riportato sui documenti di spedizione dell’articolo stesso. Il nome della specie dichiarata nei documenti di spedizione solitamente riporta il nome della pelle usata per la manifattura della borsa e questa informazione deve coincidere con il nome della specie dichiarata in fattura;
  • Se la borsa, al contrario, è stata acquistata nel paese dove vivete, vi suggeriamo di contattare direttamente il rivenditore e se quest’ultimo sembra tentennare con le sue risposte, ditegli che dovete spedire la vostra borsa all’estero e che avete bisogno della documentazione necessaria. Se il rivenditore non è in grado di fornirvela, ciò significa che probabilmente la vostra borsa è realizzata con pelle stampata (seppur di eccellente qualità) o che la vostra borsa è davvero realizzata con pellame esotico come coccodrillo o caimano ma che questa pelle è stata ottenuta tramite vie illegali e dunque, per questo motivo, non è provvista della relativa documentazione;
  • Inoltre, vi raccomandiamo vivamente di non acquistare mai la vostra borsa in pelle esotica in luoghi quali spiaggia, supermarket o altri centri non autorizzati, ma, al contrario, di fare il vostro acquisto solo presso i rivenditori autorizzati di articoli in pelle esotica che vendono tali prodotti ormai da anni nel pieno rispetto delle regole Cites riguardanti la salvaguardia delle specie minacciate di estinzione.

 

In conclusione, vogliamo ricordarvi una cosa importante: voi avete acquistato la vostra borsa perché vi piaceva! Ora, finché ancora vi piace, non perdete troppo tempo nelle ricerche e nelle analisi, angosciandovi alla ricerca di materiale che testimoni la genuinità della vostra borsa in vero coccodrillo. Uscite e godetevi a pieno la vostra amata borsa, senza pensare ad altro!


A tutti coloro che, al contrario, stanno pensando di acquistare una borsa di lusso in vero coccodrillo ma non lo hanno ancora fatto, suggeriamo vivamente di contattare il rivenditore che dovrebbe essere in grado di aiutarvi, rispondendo alle vostre domande e soddisfacendo ogni vostra richiesta!

 

Per saperne di più Iscriviti per ricevere info
I prodotti italiani: tradizione innovazione e stile Lo stile italiano – un patrimonio culturale Protezione delle borse in pelle pregiata. Consigli e suggerimenti. Borse griffate, borse authentiche ed imitazioni:cosa scegliere? Tote: un pratico lusso Sei buoni motivi per acquistare le borse on line almeno una volta nella tua vita Perché un acquisto on line non è così rischioso come sembra.
Email:         
Subscribe 

 

Gleni su Facebook Canale Youtube di Gleni Gleni su Flickr Gleni su Twitter Feed RSS